READING

VIETATO L’INGRESSO. I LUOGHI SEGRETI DOVE NASCE LA...

VIETATO L’INGRESSO. I LUOGHI SEGRETI DOVE NASCE LA MAGIA

Vietato l'ingresso

Il Teatro Arcimboldi lancia un nuovo progetto strizzando l’occhio al design e all’arte

Vietato l’ingresso

Più di un anno senza spettacoli non ha fermato la realtà milanese che ha messo a punto un’iniziativa speciale e non convenzionale. Durante il secondo lockdown avevo avuto l’opportunità di fare quattro chiacchiere con il suo direttore artistico, Gianmario Longoni, e già i presupposti erano chiari.

TAM: Teatro, Arte, Musica erano e sono i pilastri di uno spazio culturale dedicato sì allo spettacolo, ma non solo. Nasce così “Vietato l’ingresso. I luoghi segreti dove nasce la magia”, grande testimonianza di come “l’unione faccia la forza”. Ovvero sono le collaborazioni, le sinergie tra le diverse entità culturali del nostro paese che stimolano la rinascita. Il Teatro degli Arcimboldi, ambizioso progetto dell’architetto Vittorio Gregotti, fondatore del celebre studio Gregotti Associati International, mantiene così la propria vocazione verso quelle forme d’arte contemporanea che lo hanno reso un luogo iconico della vita culturale di Milano.

Pochi giorni fa è stata presentata anche la programmazione per la prossima stagione, ricchissima di partnership tra realtà culturali non solo milanesi, ma di questo parleremo prossimamente.

Vietato l’ingresso

Vietato l'ingresso
VIETATO L’INGRESSO. I LUOGHI SEGRETI DOVE NASCE LA MAGIA

Vietato l’ingresso” vede quindi la generosa collaborazione di alcuni dei migliori studi di progettazione milanesi e di oltre 100 partner tecnici che trasformeranno i 17 camerini in veri e propri “spazi d’autore”: un restyling pensato per accogliere e coccolare nel migliore dei modi gli artisti.

Ma entriamo nello specifico del programma.

Diciassette studi milanesi dell’interior design hanno adottato ciascuno, con entusiasmo e generosità, uno degli spazi del teatro, ristrutturandolo. Il cantiere è partito il 7 giugno e proseguirà per tre mesi: le operazioni coinvolgeranno tutta la cittadinanza. Saremo infatti noi a votare online sul sito https://www.teatroarcimboldi.it/ la riprogettazione più piacevole. Lo studio vincitore metterà mano al “Camerino Muti”, luogo simbolico della struttura. Lo spazio di 40mq è stato infatti dedicato al celebre maestro d’orchestra che per primo l’ha inaugurato all’apertura del teatro, dopodiché ha ospitato star del calibro di Bob Dylan, Sting, Elton John, Liza Minelli e Charles Aznavour.

Vietato l’ingresso

Vietato l'ingresso
VIETATO L’INGRESSO. I LUOGHI SEGRETI DOVE NASCE LA MAGIA

La votazione del pubblico partirà dal 5 settembre. Le tempistiche messe in piedi non sono casuali: proprio in occasione del “Fuorisalone” i nuovi camerini saranno aperti al pubblico, che potrà visitarli e votarli fino al 27/09.

Ideatrice e curatore del progetto è Giulia Pellegrino, la cui vita e carriera sono indissolubilmente intrecciate all’architettura ed al design. Ha coordinato per quindici anni la Fondazione dell’Ordine degli Architetti, ha diretto lo studio di Cino Zucchi e ha ricoperto diversi ruoli nelle edizioni proprio del “Fuorisalone”, oltre a lavorare con Ron Gilad, Emilio Ambasz e con l’Archivio Negroni. È anche partner fondatore di “Archivia”, un’azienda che produce strumenti di scrittura per il settore.

Ma perché scegliere proprio i camerini?

Difficilmente il pubblico ha l’occasione di vederli o visitarli: è da questi luoghi che “inizia” la magia, come recita una parte del titolo del progetto. Sono il cuore pulsante del teatro dove attori, cantanti, ballerini e musicisti si preparano ad entrare in scena.

Le luci poi si spengono, il palco prende vita e nelle pause il foyer si anima, diventando luogo di incontro per eccellenza. Qui nascono fantasie, si attivano le emozioni e si generano i ricordi più preziosi.

Teatro degli Arcimboldi

Vietato l'ingresso
VIETATO L’INGRESSO. I LUOGHI SEGRETI DOVE NASCE LA MAGIA

Ed è così che anche altri spazi del Teatro degli Arcimboldi saranno interessati da interventi: tutti i servizi verranno ristrutturati grazie a LAUFEN, specialista per il bagno, su disegno di DFA PARTNERS. A collegare e accompagnare questo viaggio in diciassette mondi dell’immaginazione il progetto dello studio KÄRLANDRÆ, che curerà la ristrutturazione del corridoio del piano camerini.

Da visitatori potremmo dunque immergici nei nuovi mondi creati dagli studi ed ammirare gli stili e le soluzioni di design adottate, scelte dopo attenti studi. La libertà di restyling è stata totale: unico filo conduttore la presenza di specchio, sedia e vaso di fiori in ciascuna stanza, come sottolineato da Giulia Pellegrino durante la diretta della scorsa settimana sul profilo Art Nomade Milan.

Le realtà che hanno aderito al progetto sono: Atelierzero, BDGS e Daniela Volpi, Calvi Ceschia Viganò Architetti Associati, DAP Studio, Enrico Scaramellini Architetto, Francesco Rota Architettura, Galante Menichini Architetti, Gio Latis Studio, Lupettatelier, Monica Baio Nicola Quadri, NM Nick Maltese, Paolo Volpato e Caterina Steiner, Park Associati, RGA Studio, Studio Cagnato, SenseLab, Studio Wok.

Teatro degli Arcimboldi

Teatro degli Arcimboldi
VIETATO L’INGRESSO. I LUOGHI SEGRETI DOVE NASCE LA MAGIA

Sono però più di 100 le maestranze, i supporter, i partner tecnici che sosterranno l’iniziativa: i lavori non avranno alcun impatto sull’economia del teatro. Insomma “l’arte a sostegno dell’arte”: con “Vietato l’ingresso” si accendono dunque i riflettori sui camerini che si trasformano in un esclusivo palcoscenico per il design e l’architettura.

A settembre verrà organizzata una conferenza stampa e uno speciale opening: un cocktail party alla presenza di tanti personaggi noti del mondo dello spettacolo e dell’architettura.

Dunque “Vietato l’ingresso” vuole davvero essere un incrocio di esperienze ed emozioni che si uniscono in nome dell’arte qualunque forma espressiva essa assuma.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

INSTAGRAM
KNOW US BETTER